"The hate u give" di Angie Thomas - RECENSIONE

Salve lettori! 
Oggi vi vorrei parlare di un libro che mi è piaciuto particolarmente ed è entrato dritto nel mio cuore. Sto parlando di "The hate u give" della bravissima Angie Thomas, vi lascio alla recensione. 
TRAMA
Starr si muove tra due mondi: abita in un quartiere di colore dove imperversano le gang ma frequenta una scuola prestigiosa, soprattutto per volere della madre, determinata a costruire un futuro migliore per i suoi figli. Vive quasi una doppia vita, a metà tra gli amici di infanzia e i nuovi compagni. Questo fragile equilibrio va in frantumi quando Starr assiste all'uccisione di Khalil, il suo migliore amico, per mano della polizia. Ed era disarmato. Il caso conquista le prime pagine dei giornali. C'è chi pensa che Khalil fosse un poco di buono, perfino uno spacciatore, il membro di una gang e che, in fin dei conti, se lo sia meritato. Quando appare chiaro che la polizia non ha alcun interesse a chiarire l'episodio, la protesta scende in strada e il quartiere di Starr si trasforma in teatro di guerriglia. C'è una cosa che tutti vogliono sapere: cos'è successo davvero quella notte? Ma l'unica che possa dare una risposta è Starr. Quello che dirà - o non dirà - può distruggere la sua comunità. Può mettere in pericolo la sua stessa vita.

RECENSIONE
Starr è una ragazza nera di sedici anni, vive da sempre nel quartiere di colore di Garden Heights dove sono le gang a dettare legge. Per questo motivo i genitori decidono di iscriverla in una scuola prestigiosa. La ragazza è costretta a vivere due vite parallele  divise da un filo sottilissimo. 
Questo fragile equilibrio fra i due mondi verrà spezzato quando assisterà all'omicidio immotivato di Khalil, suo amico d'infanzia, da parte di un poliziotto americano. Il caso conquisterà le home page dei social principali e le prime pagine dei giornali.

             “L’ho già visto succedere un sacco di volte:
 un nero viene ucciso soltanto perché è nero e si scatena l’inferno.
 Anch’io ho twittato hashtag commemorativi, condiviso foto su Tumblr 
e firmato ogni singola petizione. Dicevo sempre che se fossi stata testimone 
avrei gridato più forte di tutti, perché il mondo sapesse cos’era accaduto.
 Ora sono quella persona, e ho troppa paura per parlare.”



Insomma, la storia di Starr  non è per niente facile ma rientra in quella categoria di libri che, pur essendo adolescenziali, almeno una volta nella vita si dovrebbe leggere.
Il fatto che sia stato usato uno stile semplice e scorrevole, un linguaggio adatto ai giovani lettori, non esclude che "The hate u give" sia un libro duro, pieno di significato e che apre gli occhi su un argomento delicato  come quello del  razzismo.
Questo libro è un inno alla giustizia, alla parità, una storia che urla e che merita di essere ascoltata, vissuta, letta da tutti.  Un libro non è mai solo un passatempo, un libro ti lascia sempre un segno e questo è uno di quelli che non si cancelleranno mai più dalla propria pelle.
A presto,
Sara

13 commenti:

  1. L’ho letto anch’io e concordo con te. È davvero un libro che va letto anche nelle scuole :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Serena! Davvero un bel libro, dovrebbe essere letto da ragazzi e da adulti.

      Elimina
  2. Risposte
    1. Ciao Martina! Un libro davvero stupendo, fammi sapere se lo leggerai.

      Elimina
  3. Sembra davvero un bel libro, lo metto in lista ❤

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giorgia! Fammi sapere se lo leggerai

      Elimina
  4. Risposte
    1. Ciao Asia! Avvisami quando lo farai, un romanzo che merita davvero

      Elimina
  5. L’ho letto anch’io e concordo, è un libro molto bello e va sicuramente letto

    RispondiElimina