"Shadowblack. Il fuorilegge" di Sebastien De Castell - RECENSIONE


Salve lettori!
Vorrei augurarvi un buon fine settimana tramite la recensione di un bellissimo fantasy edito Piemme.
TRAMA
Il sedicesimo compleanno di Kellen si avvicina e con esso il momento in cui dovrà affrontare il suo primo duello e cominciare le quattro prove che lo faranno diventare un mago. C'è solo un insignificante, trascurabile problema: Kellen non ha magia.
La disfatta sembra ormai inevitabile, quando una straniera arriva in città e lo sfida a prendere un diverso cammino. La donna appartiene al misterioso popolo Argosi, viaggiatori che vivono del proprio ingegno e custodi di grandi segreti racchiusi nelle loro carte. Ferius Parfax è pericolosa e imprevedibile, ma potrebbe essere l'unica speranza di Kellen.

RECENSIONEE' da tanto tempo che non leggevo un fantasy degno di nota, una lettura fresca e per nulla scontata. 
Sono sicura che, se sceglierete di acquistarlo, appena finito di leggere l'ultima pagina, mi ringrazierete per questo mio consiglio. 
Tramite le parole di Sebastien de Castell verremo a conoscenza di un nuovo mondo, quello di Shadowblack, in questa società sono presenti due tipi di persone: gli Jan' Tep, coloro che possiedono la magia, e gli Sha' Tep, coloro che non ne possiedono nemmeno un po'. 
Kellen, un giovane ragazzo di sedici anni, come tutti i suoi coetanei, è costretto a superare delle prove per dimostrare di essere uno Jan' Tep. Peccato che non sembri avere alcun potere, farà parte degli Sha' Tap? Dovete leggere il libro per scoprirlo. 
E' proprio in un periodo difficile nella vita di Kellen che comparirà Feruis Parfax, un'Argosi (un tipo di mago che, invece di utilizzare la magia, usufruisce della sua furbizia e della sua astuzia tramite l'utilizzo delle carte). 
Feruis è una donna molto coraggiosa, all'apparenza con un cuore di ghiaccio ma che si rivela possedere un forte senso di giustizia e una grande comprensione per il prossimo.
Uno degli elementi che più ho amato sono stati i personaggi, ognuno di questi ha un carattere ben definito e dettagliato. 
Lo stile di scrittura è semplice, forse quello preferibile per una trama complessa ed intrigata come quella di "ShadowBlack. Il fuorilegge", nel corso della storia, inoltre, si potranno trovare diversi messaggi "nascosti". 
Questo è un fantasy ricco di avventura e di colpi di scena e, come detto precedentemente, è anche un romanzo di formazione. 

Da quello che è stato annunciato dall'autore, la serie sarà composta da sei libri... non vedo l'ora di leggere tutti i volumi!

A presto,
Sara 

6 commenti: