"La chimera di Praga" di Laini Taylor - RECENSIONE





Titolo: La chimera di Praga
Autrice:
 Laini Taylor
Pagine:
 383
Prezzo: 14,50
Il voto che gli ho dato:
 💙💙💙💙,6








TRAMA
Karou ha 17 anni, è una studentessa d'arte e per le strade di Praga, la città in cui vive, non passa inosservata: i suoi capelli sono di un naturale blu elettrico, la sua pelle è ricoperta da un'intricata filigrana di tatuaggi, parla più di venti lingue e riempie il suo album da disegno di assurde storie di mostri. Spesso scompare per giorni, ma nessuno sospetta che quelle assenze nascondano un oscuro segreto. Figlia adottiva di Sulphurus, il demone chimera, la ragazza attraversa porte magiche disseminate per il mondo per scovare i macabri ingredienti dei riti di Sulphurus: i denti di ogni razza umana e animale. Ma quando Karou scorge il nero marchio di una mano impresso su una di quelle porte, comprende che qualcosa di enorme e pericoloso sta accadendo e che tutto il suo universo, scisso tra l'esistenza umana e quella tra le chimere, è minacciato. Ciò che si sta scatenando è il culmine di una guerra millenaria tra gli angeli, esseri perfetti ma senz'anima, e le chimere, creature orride e grottesche solo nell'aspetto esteriore; è il conflitto tra le figure principi del mito cristiano e quelle dell'immaginario pagano. Nel disperato tentativo di aiutare la sua "famiglia" Karou si scontra con la terribile bellezza di Akiva, il serafino che per amore le risparmierà la vita.



RECENSIONE
La Chimera di Praga” é ambientato a in una moderna Praga al confine con il mondo delle chimere che da sempre lottano contro i serafini.
LA CHIMERA:
"Era il mostro di origine divina,
leone di testa,il petto di capra, e drago
la coda;e della bocca orrende vampe
vomitava di fuoco: e nondimeno,
col favor degli dei,l'eroe la spense..."

ILIADE VI, 180-184


La protagonista è Karou, una ragazza di 17 anni , studentessa d'arte con delle  piccole particolarità: ha i capelli color lapislazzulo ed ha dei tatuaggi dei quali non conosce le origini,il più particolari sono i due hamsa al centro dei palmi delle sue mani. La giovane non ha mai conosciuto i suoi genitori ed è stata cresciuta dalle chimere, principalmente da  Sulphurus, Sybillism e Kashmir

La storia è avvolta da un enigma che con il susseguirsi delle pagine si verrà a  scoprire anche se  non tutto verrà rivelato nell’immediato, avremo capitoli in cui riusciremo a rispondere alle domande che la stessa Karou si poneva, altre, invece, irrisolte.

"Karou era misteriosa. Sembrava che
 non avesse una famiglia,
non parlava mai di se stessa
ed era esperta nell'eludere domande.
Per quello che i suoi amici sapevano
del suo passato,sarebbe potuta uscire
tutta intera dalla testa di Zeus"

Naturalmente non mancherà una storia d'amore che io ho amato, infatti dopo diverse settimane dalla fine della lettura il loro amore, in stile "Romeo e Giulietta,mi resta nel cuore.
Non ho dato 5/5 perchè, seppur mi sia piaciuto e lo abbia trovato innovativo, c'è un qualcosa che manca ma non saprei definirlo, spero di farlo tramite i prossimi due libri della trilogia.  

Nessun commento:

Posta un commento